Rete categoriale #02

rete categoriale : fotografia di (b)ananartista sbuff

Eccone un’altra.
L’ennesima autenticamente contemporanea, esplicitamente intersoggettiva e dischiusa come un uovo di Pasqua.
Eppure siamo a Capodanno. Festeggio un anno al secondo.
Poi mi estraneo.
Sviscerandomi di ogni connotazione, di ogni industria, di ogni Barbagia
raggiungo la sintesi e la pensabilità del modello si dissolve improbabilmente.

Liberamente ispirato da:
Testimoniando il destino

TOPE 3 x 227 – Pereira Negativity Acne

TOPE 3 x 227 - Pereira Negativity Acne - original drawing collage (b)ananartista sbuff

Questo sbigottito nerd con gli occhiali vuole essere un accorato omaggio a quelli che da sempre sono i miei punti di riferimento culturale ed antropologico:
– i BTS (Bangtan Boys) nota boy band sudcoreana
– il regista austriaco Michael Haneke
– Thomas Doherti attore e cantante scozzese idolo delle teen e quindi anche mio
Sostiene Pereira lo psicologissimo romanzo di Antonio Tabucchi
– ed infine “Sister Ray” la canzone dei Velvet Underground di cui nel disegno ho citato alcune parole “time-time” e “ding-dong”

(L’acne non c’entra nulla).

redbubble (b)ananartista tope pereira negativity acne floor pillow cuscino shop drawing

redbubble (b)ananartista tope pereira negativity acne pin spilletta shop art

redbubble (b)ananartista tope pereira negativity acne framed art print stampa artistica con cornice shop

CIAO

Tronchi spezzati con poesia

tronchi spezzati con poesia: fotografia di (b)ananartista sbuff

Dopo perenni peregrinazioni mi ritrovai avvolto in un manto stellare
incrinato dalle cancrene.
Sotto alle unghie un pullulare di segmenti senza fine.
Scoccarono le campane. Tremò la terra.
Nessuno si accorse di nulla.
Nessuno percepì la fiamma.
L’incendio divampò ovunque.
Rapidamente.
Il treno deragliò. Tremebondo.
In fondo al fosso, esangue e con le viscere strabuzzate:

Siamo legna da ardere.
Siamo catene.

Mi aggrappai al ramo. Vacillante.
Scorze di limone, profumo di primavera mentre il mondo muore.
E alle mie spalle la luce.

Brutta Bergamo ♥️

Cari lettori, oggi pubblico una poesia vergata insieme all’amico Chãrdeul.
Forse vi sembrerà un testo un po’ negativo ma è solo perché vivevamo un momento intriso di pene da cui eravamo turbati.
In realtà siamo da sempre innamorati di questa meravigliosa città ricolma di bellezze, storia e calorosa ospitalità.

Brutta Bergamo
mi fai rabbia così
deposta che mi fa
sudar rabbia
E nel sudore mentale
sconfino sui suoi petali arrugginiti
Lavabo perso e perduto e mi sforzo
come per annuire
ma la morsa
del ragno urbano
m’esce da te

Brutta bergamo

Sussurro poetico esistenzialista

nutrie morte
spappolate sulla
strada provinciale.

un sole spento rosso
infuocato ci
sorride.

i suoi deboli raggi
non possono disturbarci.
non ricordo l’ora
che fugge
nella foschia vibrano tenui sospesi
raggi d’eternità.

POESIA PER UN BRUCO

Ci sono poesie che restano larve,
senza tegumento e senza involucro,
nella loro seta immerse.

Ed ora ascolta queste parole con gli occhi della farfalla.