Spirito d’Europa, il capo-capolavoro dei Conceptus

I Conceptus, collettivo artistico dedito al cinema d’avanguardia e alla videoarte, celebrano ed edificano l’Europa.
A questo monumentale e pedagogico progetto hanno partecipato: Guillaume, Bike Mongiorno, Ysingrinus, Jismael Otorivich, (b)ananartista Orgasmone Sbuffuff, Atti Effimeri, Bambuta Bolivion, Sey Shimbram, Cinzio Marcello, Ginocchia Rotte, Spirith Jenio, Vi Comunico, Cosmos Pacyugo, Declino Cognitivo, Halberto Hungela e Oxxo Nab$.
—–
Spirito d’Europa è una gravissima violazione del conformismo costitutivo cui sembra essere stata ispirata la sedimentazione spirituale del Popolo continentale.
Una vera e propria sovversione ancorché finalizzata e strumentale alla maturazione ed alla insperata rinascita. Ciò che in fondo non si può non chiedere ad un Rinascimento.
La Konzeptus Ethikkommissionen riconosce il valore artistico e morale dell’opera e concede il nulla osta alla sua diffusione anche a scopo educativo.

Una sinfonia nemmeno contemporanea, oserei dire futuristica, che contrappone le più grandi vette dell’animo umano alla cruda realtà trasfigurata dallo sguardo concettuale dei CONCEPTUS”
(New York Times)

“Là si staglia la terra, promossa la terra, scossa la terra, rannicchiata. Miscela a scaglie di fantasia tangibile, consistente nel prato, nella ghiera, racchiusa nelle cose tutte. Là. La terra. L’Europa.”
Jismael e Sey – sunto del sunto dei 12 trattatelli

“Un’opera fondamentale, un’odissea dentro l’europeità che alberga in ognuno di noi e  che sa aprire, scendendo nell’abisso psichico delle immagini, porte sulla verità di ogni essere umano.”
Zygmunt Bauman

p.s. (Le maschere di cera sono in vendita a 10’000 Euro)

Casanova

casanova arte astratta glitch di (b)ananartista sbuff

“Che cosa posso farci? Sono innamorato di te, Annamaria. È la tua bellezza incorporea che attrae l’artista che è in me: vorrei plasmarti come una statua di cera, come la statua che ti avevo creduto. Sarei il tuo Pigmalione. Darei il soffio vitale alla mia creatura, e ti darei la vita con il mio stesso sangue, e sarebbe il mio stesso fuoco ad ardere in te.”

Roman Polanski

abstract roman polanski by (b)ananartista sbuff
Rajmund Roman Thierry Polański (/pəˈlænski/ pə-LAN-skeePolish: [ˈrɔman pɔˈlaj̃skʲi] (About this soundlisten); born 18 August 1933) is a French-Polish[3] film director, producer, writer, and actor.
writer is a person who uses written words in various styles and techniques to communicate ideas.
In linguistics, a word of a spoken language can be defined as the smallest sequence of phonemes that can be uttered in isolation with objective or practical meaning.
In linguisticsmeaning is the information or concepts that a sender intends to convey, or does convey, in communication with a receiver.
In radio communications, a radio receiver, also known as a receiverwireless or simply radio is an electronic device that receives radio waves and converts the information carried by them to a usable form.

(source: wikipedia)
click here to buy.

Panoplia d’ausência ctonique

E’ con orgoglio e passione che vi presento questa nuova azione filmica e suite musicale dei Conceptus.
A breve presenteremo questo cortometraggio sperimentale nelle maggiori fiere internazionali.

Qui di seguito un breve testo critico e presentazione dell’opera:

Inenarrabile crogiolo di visioni divise, iterazioni reiterate in un limbo libitum che echeggia – disintegrandola – la frammentazione dell’umano, traslato a rifiuto, sublimato ad videum.
In questa ecatombe attante della semiotica i Conceptus mostrano la smaterializzazione ctonia del corpus vivendi nella miriade di bit-frammenti ciber-uranici.
L’urgenza gestuale incontenibile del collettivo, come un futuribile dispositivo Guillotin, cala sul collo sonnolento dello spettatore ridestandolo in un fiotto di autentica energheia generatrice.
La gestazione frenetica dell’atto filmico sembra riverberare (ab aeterno) le vacillanti
psico-rhizomata dell’homo technologicus immerso nel suo plancton-vangelo venefico, per poi rigenerarle con fauci-tremens foto-ricomponibili.
Con mano feroce il regista ritorce e tormenta il medium visivo scarnificandolo in un gelido, rigoroso black and white ricolmo di antichi terrori e moderna apatheia.


Hanno partecipato a questa composizione:
Salvatore Ming, Salwatore Cing, Atti Effimeri, (b)ananartista orgasmone sbuffuff, Toresa Chopinaya, Ivan Lungaggini, Spirith Jenio e Apeiron Golia Tkoahbs