il mio primo dipinto su tavoletta grafica del 2020

primo dipinto del 2020 su tavoletta grafica wacom by (b)ananartista sbuff

Dopo lunghi mesi di vagheggiante attesa, mesi di penoso distacco e di tediosa raggelante attesa, finalmente mi sono ricongiuto con la mia cara e affettuosa tavoletta grafica.
Tremando e fremente ho impugnato con gioia il pennino saggiandone con ardore l’asta rigida ma vellutata e quella sua punta minuta e quasi scherzosa che ha costellato di desideri le mie notti inquiete.
Non ho più potuto attendere: a capofitto mi sono immerso nelle sue superfici dimentico di ogni cosa mortale e scivolando in una lubrica danza abbiamo generato questo giovane virgulto d’arte, passione e voluttà.

Mostra online presso Quintocortile

Oggi inauguro insieme ad altri tre giovani ed aitanti artisti questa collettiva virtuale.
Partecipo con tre opere concepite durante il lockdown distillate con certosina cura dagli universi in cui vivo.

Qui di seguito il link per visitare l’esposizione, la locandina, il comunicato stampa ed il video di presentazione:

www.facebook.com/media/set/?set=a.1027704684313235&type=3

arte tour web quintocortile (b)ananartista brandimarte minedi sala gretel fehr libertà idee mostra pagina facebook

Terza di una serie di mostre con opere eseguite nella libertà delle idee in questo costrittivo 2020.

Si presentano tre opere per ogni artista.
Le opere in mostra saranno visibili sulla pagina Facebook di Quintocortile in un album dal titolo “2020 La libertà delle idee – 3”.
(A cura di Mavi Ferrando e Gretel Fehr)

COMUNICATO STAMPA:
Si può dire, dei quattro giovani artisti, di un’arte di rigenerazione visiva, di fermenti di ricerca nella inevitabile diversità che li contraddistingue. Un’arte che riesce a dire di sé e di noi nel tempo non breve dell’incertezza.
Con una sequenza caustica, irriverente, corrosiva (b)ananartista Sbuffuff ha guardato alle esperienze della grafica, al mondo della fantascienza con una visione antropocentrica inquietante. In Antinomia Eteronoma e Amnesia sembra suggerire: “Viviamo cose terribili in una apparente normalità”.
Ado Brandimarte in Formatura ornamentale e in “Incontri”, gessi alabastrini patinati secondo la tecnica della formatura, pone l’accento su una postura solitaria e meditativa dell’essere. Nell’opera/performance Suoni in costruzione esibisce il suono“ di una specifica lavorazione artigianale”.
Il lavoro di Gabi Minedi, assemblages, allude alla maschera, al totem, alla visione fantasmatica del soggetto divenuto alieno a se stesso, in un contesto naturale stravolto che rischia di azzerare la specificità del linguaggio artistico che è propria della specie umana.
Sabina Sala con l’opera Esplorazione del limite, frame da video, ci conduce nel flusso di un racconto avvolgente, sul crinale tra arte visiva e performance. Il corpo in un moto fluido, onirico, esplora il proprio ritmo e il proprio limite oltre lo spazio entro il quale gli è dato esprimersi secondo il suo profondo sentire.

Cristina Rossi

Ed infine il link dell’evento su Exibart:
www.exibart.com/evento-arte/arte-tour-web-3-la-liberta-delle-idee

La peste

la peste - disegno di (b)ananartista sbuff
“Il dottore aprì la finestra e il rumore della città si fece di colpo più forte. Da un’officina poco lontano giungeva lo stridio breve e ripetuto di una sega meccanica. Rieux trasalì. Ecco dov’era la certezza, nel lavoro di tutti i giorni. Il resto era appeso a fili e movimenti insignificanti, su cui era inutile soffermarsi. L’essenziale era fare bene il proprio lavoro.”

Albert Camus

L’attualismo di Giovanni Gentile

attualismo di giovanni gentile: abstract art by (b)ananartista sbuff

Atto che realizza il nostro essere spirituale, come il solo essere
di cui si possa in concreto parlare. Atto che non ha né
passato né futuro, poiché nella sua eterna immanenza
esso contiene dentro di sé e perciò supera ogni tempo
e ogni parte che nel tempo venga distinta come succes-
siva ad un’altra o precedente. Atto vivo, il cui essere
è nel realizzarsi, e che non è mai perciò tutto, né mai
nulla; ma tutto diviene annientando ogni nulla. Punto
che è centro di tutto, infinita energia in cui si attua ed
ha concretezza ogni energia: l’universo naturale, che si
specchia nel corpo d’ognuno, e come quel corpo determi-
nato si specchia nella coscienza dell’individuo; il quale
è coscienza perciò del tutto, e quindi possiede l’ infinita
capacità di dire parole che sono immortali come espres-
sione di verità eterne;”

Introduzione alla filosofia

Studi di filosofia della prassi

filosofia della prassi - arte astratta di (b)ananartista sbuff

«“Prassi” è la parola con la quale il pensiero greco indica in generale, e una volta per tutte nella storia dell’Occidente, l’azione in quanto forza consapevole che conduce le cose nell’essere e nel niente (“le cose” nel senso più ampio di questa espressione: stati “esterni” e “interni”, forme, situazioni, rapporti, processi – ogni non-niente). La “prassi” appartiene all’essenza del nichilismo: è una delle categorie fondamentali secondo cui il nichilismo pensa le cose. È quindi una delle categorie fondamentali dell’errore».

Emanuele Severino

Allarme a Prato: la polizia avvista una pantera nera

allarme a prato pantera nera - collage artistico di (b)ananartista sbuff

Questa volta è vero: alle 2,50 una pattuglia delle volanti della polizia ha avvistato in via Montalese, poco dopo il poligono di tiro, in un’area con dietro un boschetto, un animale nero.
Secondo quando messo nel rapporto della volante l’animale stava bevendo da una pozzanghera a lato della strada.
Immediato l’allarme alla Forestale e alla polizia municipale che hanno avviato le ricerche ma senza esito.

Source: Il Tirreno, 16 maggio 2013

Spirito d’Europa, il capo-capolavoro dei Conceptus

I Conceptus, collettivo artistico dedito al cinema d’avanguardia e alla videoarte, celebrano ed edificano l’Europa.
A questo monumentale e pedagogico progetto hanno partecipato: Guillaume, Bike Mongiorno, Ysingrinus, Jismael Otorivich, (b)ananartista Orgasmone Sbuffuff, Atti Effimeri, Bambuta Bolivion, Sey Shimbram, Cinzio Marcello, Ginocchia Rotte, Spirith Jenio, Vi Comunico, Cosmos Pacyugo, Declino Cognitivo, Halberto Hungela e Oxxo Nab$.
—–
Spirito d’Europa è una gravissima violazione del conformismo costitutivo cui sembra essere stata ispirata la sedimentazione spirituale del Popolo continentale.
Una vera e propria sovversione ancorché finalizzata e strumentale alla maturazione ed alla insperata rinascita. Ciò che in fondo non si può non chiedere ad un Rinascimento.
La Konzeptus Ethikkommissionen riconosce il valore artistico e morale dell’opera e concede il nulla osta alla sua diffusione anche a scopo educativo.

Una sinfonia nemmeno contemporanea, oserei dire futuristica, che contrappone le più grandi vette dell’animo umano alla cruda realtà trasfigurata dallo sguardo concettuale dei CONCEPTUS”
(New York Times)

“Là si staglia la terra, promossa la terra, scossa la terra, rannicchiata. Miscela a scaglie di fantasia tangibile, consistente nel prato, nella ghiera, racchiusa nelle cose tutte. Là. La terra. L’Europa.”
Jismael e Sey – sunto del sunto dei 12 trattatelli

“Un’opera fondamentale, un’odissea dentro l’europeità che alberga in ognuno di noi e  che sa aprire, scendendo nell’abisso psichico delle immagini, porte sulla verità di ogni essere umano.”
Zygmunt Bauman

p.s. (Le maschere di cera sono in vendita a 10’000 Euro)