Tronchi spezzati con poesia

tronchi spezzati con poesia: fotografia di (b)ananartista sbuff

Dopo perenni peregrinazioni mi ritrovai avvolto in un manto stellare
incrinato dalle cancrene.
Sotto alle unghie un pullulare di segmenti senza fine.
Scoccarono le campane. Tremò la terra.
Nessuno si accorse di nulla.
Nessuno percepì la fiamma.
L’incendio divampò ovunque.
Rapidamente.
Il treno deragliò. Tremebondo.
In fondo al fosso, esangue e con le viscere strabuzzate:

Siamo legna da ardere.
Siamo catene.

Mi aggrappai al ramo. Vacillante.
Scorze di limone, profumo di primavera mentre il mondo muore.
E alle mie spalle la luce.

la nascita di uno spiritello:

landscape art minimal photography by (b)ananartista sbuff © 2015 all rights reserved
L’OVULO MALEFICO
landscape art minimal photography by (b)ananartista sbuff © 2015 all rights reserved
LA BROCCA VARIOPINTA
landscape art minimal photography by (b)ananartista sbuff © 2015 all rights reserved
LE RUGHE DI UN PASSANTE
landscape art minimal photography by (b)ananartista sbuff © 2015 all rights reserved
ALBERELLI SPAVALDI

Carissimo lettore, lascia che ti chieda per una volta un sacrificio.
Le vedi queste quattro immagini?
In realtà sono le quattro fasi di una storia che ormai ho dimenticato.
Puoi aiutarmi a rintracciarla?
Son sicuro di sì.
Scrivimi dunque la tua versione di questo fantasmatico racconto che si chiama
“la nascita di uno spiritello”.
(La pubblicherò).