Giulio Cesare / Video-logos dei Conceptus

Ecco il primo video-logos dei Conceptus, gentilmente offerto dal collettivo.
Testo critico di Bambuta Bolivion, Aspro Padre e con frase ascritta ad Etemenanki Pinnakes (prima martire antifallica):
Intelligente provocazione di denuncia e lotta al body shaming.
Critica sociale e arte in quest’opera si fondono con esemplare maestria. Il patriarcato da oggi sa che deve confrontarsi con l’arte sociale.
In questo lavoro di brutale immediatezza l’autrice con un impeto geniale realizza il ribaltamento di un sistema di valori basato sul dominio del maschio e della belligeranza, chirurgicamente rappresentato dal nominativo del più celebre degli antichi romani. Niente è più lo stesso nello studio dell’arte e della storia.
Un vero e proprio coup d’etat ha per sempre riscritto i paradigmi della Civitas.

Io narrante: (b)ananartista e Declino Cognitivo
Decontestualizzazione: Utopia
Con la prestigiosa assenza di: Atti Effimeri ed Ysingrinus

4 thoughts on “Giulio Cesare / Video-logos dei Conceptus

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s